Home Ultime Notizie Conferenza Conte diretta 18 ottobre 2020, nuovo DPCM

Conferenza Conte diretta 18 ottobre 2020, nuovo DPCM

3627
0
conte-in-diretta
conte-in-diretta

Conferenza Conte diretta – E’ arrivato il momento della tanto attesa conferenza stampa di Giuseppe Conte. Il premier parlerà a tutti gli italiani in questa domenica sera 18 ottobre intorno alle ore 20:00. La diretta di Conte è legata al nuovo DPCM che sarà varato questa notte, un nuovo giro di vite è previsto per le restrizioni in materia di contenimento del Covid-19.

Conferenza Conte diretta dove vederla e a che ora è

Giuseppe Conte parla in conferenza stampa, il premier italiano parlerà a tutti i cittadini con immagini live su Rai 1, Rai News 24 e Sky Tg 24, l’orario di inizio è previsto per le ore 20:00. Qui su UltimeNotizieDalMondo.com, sarà possibile seguire tutta la conferenza aggiornata in tempo reale di Giuseppe Conte in questo articolo.

AGGIORNAMENTO ORE 19:50 – E’ terminato l’incontro a Palazzo Chigi tra Conte e i capidelegazione, ora resta solo l’ultimo ok da parte delle Regioni prima di annunciare il DPCM.

AGGIORNAMENTO ORE 20:05 Slitta ancora l’orario di inizio della conferenza stampa di Giuseppe Conte. Secondo quanto riportato da Sky Tg 24, ci sono ancora numerosi dettagli da limare prima di poter apporre la firma sul nuovo decreto. Scuola e possibile chiusura palestre sono i due punti che al momento stanno creando problemi di accordo tra Conte e gli altri ministri.

AGGIORNAMENTO 20:50 – Siamo sempre in attesa della conferenza stampa di Conte, ma nel frattempo giungono alcune anticipazioni sul DPCM. Clicca qui per leggere.

AGGIORNAMENTO 21:00 – Giuseppe Conte parlerà alle ore 21:30

Conte: “Questo provvedimento dovrà consentirci di superare questa ondata di contagi. Dobbiamo agire mettendo in campo tutte le misure necessarie a scongiurare un altro lockdown. Il paese non può permettersi un’altra battuta d’arresto”.

I sindaci dispongono la chiusura al pubblico, dopo le ore 21,00, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private”.

Tutte le attività di ristorazione, sono consentite dalle ore 5 del mattino alle 24. Se il consumo avviene ai tavoli, se il consumo non è previsto ai tavoli, allora è permessa la somministrazione solo fino alle ore 18:00. Le consegne a domicilio sono consentite senza limite d’orario. L’asporto è consentito fino alle 24″.

Al ristorante si potrà stare fino a 6 persone per tavolo, ogni ristoratore dovrà affiggere all’esterno il numero massimo di clienti che il locale può contenere. Nelle sale gioco, nelle sale scommesse e sale bingo, l’apertura sarà limitata fino alle 21″.

L’attività scolastica proseguirà in presenza, per le scuole secondarie di secondo grado (licei, istituti tecnici ecc), verranno favorite però modalità ancora più flessibili dell’organizzazione delle attività didattiche. Se possibile con turni pomeridiani”.

Non sono consentite gare e competizioni attività sportive dilettantistiche. Rimarrà consentita invece l’attività sportiva individuale. Sono vietate sagre, fiere locali. Mentre restano consentite le attività fieristiche di livello nazionale e internazionale. Sono vietate tutte i convegni”.

“Incrementeremo il lavoro a distanza, ovvero lo smart working. Per quanto riguarda le palestre c’è stato un intenso dialogo. Molto spesso i protocolli di sicurezza sono rispettati puntualmente. Altre volte ci giungono notizie che non sono adeguatamente rispettati. Daremo una settimana per adeguare i protocolli alle palestre. Se questo avverrà, non ci sarà ragione di chiudere le palestre. Altrimenti, settimana prossima, saremo costretti a sospendere anche l’attività sportiva che si svolge nelle palestre e nelle piscine”.

“La strategia che stiamo perseguendo, non è e non può essere la stessa attuata in Primavera. Ad inizio pandemia ci siamo visti sprovvisti di mascherine e possibilità di fare test e controlli su larga scala. In questi mesi abbiamo lavorato intensamente, aumentando il personale sanitario”.

“Terapie intensive? Abbiamo più che raddoppiato i posti disponibili”.

“Dobbiamo conciliare salute ed economia, ci sono segnali di ripresa che ci fanno molto piacere. Molti analisti ed economisti si sono sorpresi per i risultati di questo terzo trimestre del 2020. Dobbiamo continuare a correre”.

“Ho avvertito doverosamente presidenti di Camera e Senato, nonché i leader dell’Opposizione, che stavo per firmare questo DPCM e che stavo per annunciare queste nuove misure. Andrò in parlamento martedì o mercoledì per discutere con i deputati. C’era l’urgenza di intervenire, continueremo a confrontarci”.

“Ferie di Natale per gli italiani? Non faccio previsioni sulle ferie natalizie, rispettiamo tutti le regole. Impegniamoci come fin qui fatto, affrontiamo questo momento molto difficile con fiducia. Auguriamoci che potremo riprendere come prima le attività di svago”.

conte-a-capri-punto-stampa
conte-a-capri-punto-stampa
Articolo precedentePiazze chiuse alle 21, nuova obbligo nel DPCM 18 ottobre
Articolo successivoDe Luca da Fazio: “Halloween è un’idiozia, ho sentito di gente che vuole fare feste!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui