Home Covid AstraZeneca Crisanti: “Volando in aereo più probabilità di trombosi”

AstraZeneca Crisanti: “Volando in aereo più probabilità di trombosi”

1446
2
crisanti-non-è-l'arena
crisanti-non-è-l'arena

AstraZeneca Crisanti – Le dichiarazioni del professor Andrea Crisanti sul tanto dibattuto vaccino AstraZeneca e i casi di trombosi. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul coronavirus tutte le ultime news aggiornate 24 ore su 24 in tempo reale.

«Penso che AstraZeneca sia un vaccino sicuro, anzi tra i più sicuri. Su 35 milioni di persone immunizzate abbiamo una sessantina di casi di reazioni avverse, di cui forse dieci con decessi – dice a “Buongiorno” su Sky Tg24 Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia dell’Università di Padova. – È un vaccino che ha una complicazione grave ogni 2 milioni e mezzo di casi, difficilmente si raggiungono livelli di sicurezza come questo».

«Ci preoccupiamo tanto – aggiunge – di un caso ogni 2 milioni e mezzo di eventi trombotici, ma prima di questa pandemia in Italia c’erano 200 milioni di persone che prendevano l’aereo, con una probabilità di 100 su un milione di sviluppare complicazioni trombotiche, non mi pare che ci siamo stracciati le vesti. Prendere l’aereo ha un rischio cento volte superiore di fare il vaccino, non lo dico io, lo dicono le statistiche».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Bassetti vaccini: “Casi trombosi AstraZeneca? Seguiamo i dati…”

AstraZeneca cambia nome in Vaxzevria

Da più di una settimana il vaccino AstraZeneca non si chiama più ufficialmente così. Il suo nuovo nome è Vaxzevria.

“Non è nessuna operazione di restyling. In Inghilterra quasi 15 milioni di persone sono state vaccinate con AstraZeneca. il vaccino ha ridotto le ospedalizzazioni”.

Il vaccino AstraZeneca cambia nome e diventa Vaxzevria. La sostanza, però, non cambia“Condivido: il nome è abbastanza complicato”. Questa, però, “non è nessuna operazione di restyling. Il processo di definizione del nome di un farmaco è completamente diverso dal processo di approvazione. Sono due processi che vanno in parallelo”.

Il processo di definizione del nome “è terminato in questi giorni e abbiamo comunicato il nome del nostro vaccino“. Questo è quanto ha detto Lorenzo Wittum, amministratore delegato di AstraZeneca Italia durante un webinar promosso dall’American Chamber of Commerce in Italia (AmCham).

vaccino-astrazeneca-dubbi
vaccino-astrazeneca-dubbi

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedenteValentina Ferragni malattia: “Mia patologia più grave del previsto”
Articolo successivoCasal Palocco, clochard preso a bastonate senza motivo

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui