Home Ultime Notizie Orario coprifuoco Italia, scontro totale al Governo: gli aggiornamenti

Orario coprifuoco Italia, scontro totale al Governo: gli aggiornamenti

1363
0
scontro-governo-conte-di-maio
scontro-governo-conte-di-maio

Orario coprifuoco Italia – L’edizione online del quotidiano romano Il Tempo, riporta cosa sta accadendo a Roma nel corso delle riunioni di questi minuti per ultimare il nuovo DPCM. Ebbene, secondo Il Tempo, sembra ci sia ancora scontro totale in merito all’ora del coprifuoco. Ecco l’articolo postato sul portale de Il Tempo:

“Il nuovo Dpcm è atteso per la serata di oggi, 3 novembre, ma è ancora scontro sul coprifuoco nazionale. Resta ancora in sospeso tra le 21 e le 22 l’orario in cui dovrà scattare il divieto di spostamento al quale il Governo sta lavorando”.

“Nel frattempo è slittata alle 17 la riunione tra l’esecutivo di Giuseppe Conte e le Regioni sul nuovo decreto del premier per le misure contro la diffusione del Covid. Di seguito nuovo vertice con il Comitato tecnico scientifico”. 

Orario coprifuoco Italia, ecco cosa sta succedendo

“Il governo è in alto mare. Il testo del nuovo provvedimento ancora non c’è ma sulle misure nazionali si parla di didattica a distanza al 100 per cento alle scuole superiori, limiti alla mobilità tra le Regioni a rischio, centri commerciali chiusi festivi e prefestivi, chiusura di musei, mostre e locali adibiti al gioco come sale bingo e  scommesse. Il limite di capienza dei mezzi pubblici scende al 50%”. 

Intanto la sottosegretaria del Ministero della Salute Sandra Zampa è intervenuta ai microfoni di Rai News 24 per dare gli ultimi aggiornamenti in merito alla stesura del nuovo DPCM:

“Sono convinta che domattina ci sveglieremo con un Dpcm già pronto, quindi confido che entro stanotte il Dpcm arrivi a vedere la luce. E’ molto complesso anche per il  meccanismo che mette in moto, perché attua una sorta di automatismo”.

Dal momento in cui il Dpcm sarà in vigore, ha quindi chiarito Zampa, “non ci sarà più una misurazione, una trattativa o un confronto, ma le Regioni che dovessero entrare in fascia rossa o comunque risultare fuori da criteri o indici che ancora rendono compatibili misure di contenimento più leggere come quelle che abbiamo attualmente in vigore, dal quel momento in poi vedranno scattare un automatismo e quella Regione su indicazione del ministero della Salute dovrà adottare misure restrittive, che sono già delineate una volta per tutte”.

conte-firma-dpcm-ottobre-2020
conte-firma-dpcm-ottobre-2020
Articolo precedenteScanzi attacca Bassetti: “Il suo nuovo verosimile libro”
Articolo successivoMohammed bin Rashid Al Maktum, vaccino anti Covid per lo sceicco degli Emirati Arabi (FOTO)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui