Home Ultime Notizie Discorso Conte stasera, l’annuncio del Premier sul nuovo DPCM

Discorso Conte stasera, l’annuncio del Premier sul nuovo DPCM

4359
0
quando-parla-conte-nuovo-dpcm
quando-parla-conte-nuovo-dpcm

Discorso Conte stasera – Il premier Giuseppe Conte parlerà stasera a tutta la nazione per enunciare le novità del nuovo DPCM che entrerà in vigore da venerdì 6 novembre e durerà fino al 3 dicembre. Nel tardo pomeriggio è giunta la decisione da parte del Governo di far slittare di 24 l’ore l’introduzione del nuovo DPCM che era previsto invece per giovedì 5 novembre.

Discorso Conte stasera in Tv oggi 4 novembre: le parole del Premier

Giuseppe Conte ha annunciato tramite Twitter e i suoi social che questa sera sarà in diretta alle ore 20:20 da Palazzo Chigi per parlare a tutti gli italiani. Qui su UltimeNotizieDalMondo sarà possibile seguire in tempo reale le dichiarazioni importantissime del presidente del Consiglio dei Ministri.

“La situazione è critica. LRT in Italia è aumentato fino a 1.7. Rispetto alle persone contagiate, sale il numero degli asintomatici, diminuisce in percentuale il numero di persone che vanno in terapia intensiva. I numeri complessivi però vanno in aumento. Molte regioni potrebbero andare oltre la soglia del numero di persone in terapia intensiva. Dobbiamo assolutamente intervenire in attesa di poter disporre dei vaccini. Si spera il prima possibile”.

“Abbiamo un piano da seguire per cercare di ridurre al minimo i rischi. Se introducessimo misure uniche su tutto il territorio nazionale, produrremmo un duplice effetto negativo. Da un lato non adotteremo misure adeguate ed efficaci per le regioni che sono a maggior rischio. Dall’altro finiremmo per imporre misure irragionevolmente restrittive per quelle aree del paese dove al situazione è meno grave. Abbiamo diviso quindi il paese in area gialla, arancione e rossa”.

“Tutte le misure che sto per esporvi entreranno in vigore da venerdì. Area gialla, in quest’area rientrano: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Provincia Autonoma di Trento e Bolzano, Toscana, Umbria e Veneto. In queste regioni è vietato spostarsi dalle 22 alle 5, salvo motivi di necessità, salute o lavoro. I ristoranti, bar, pasticcerie restano aperti fino alle 18, dalle 18 in poi è possibile l’asporto e il delivery. Ci sarà la didattica a distanza per le superiori. Didattica in presenza per scuola media, elementare e dell’infanzia“.

area-gialla-novembre-2020
area-gialla-novembre-2020

“Area arancione: Puglia e Sicilia. Anche in questo caso dalle 22 alle 5 non è possibile muoversi di casa. Ma inoltre in questo caso non ci si potrà spostare da una regione all’altra, non si potrà andare in un Comune diverso da quello di residenza. In queste regioni chiudiamo bar e ristoranti 7 giorni su 7. Ma si potrà fare ugualmente l’asporto e il delivery”.

Area rossa: Lombardia, Piemonte, Calabria, Valle d’Aosta. In queste regioni è vietato ogni spostamento anche all’interno del proprio comune, se non per motivi di necessità, lavoro e salute. E’ vietato spostarsi in altre regioni. Chiudono bar, ristoranti e pasticcerie 7 su 7. Sarà possibile effettuare asporto e delivery. Restano aperte tabaccherie, farmacie, lavanderie, parafarmacie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici”.

“Avrete notato che non ci sono regioni in aree verdi. La pandemia corre ovunque, non ci sono dunque territori che possono sottrarsi dai regimi restrittivi. Il nuovo DPCM entrerà in vigore venerdì 6 novembre sino al 3 dicembre. Tutte queste misure entreranno in vigore insieme venerdì prossimo. Con future ordinanze del Ministero della Salute verranno forniti aggiornamenti. Le ordinanze del Ministero della Salute non saranno arbitrarie, perché riceveranno l’esito dei risultati di monitoraggio del CTS”.

Confronto con le Regioni? E’ improprio parlare di confronto, le regioni sono parte integrante di queste decisioni. Questi meccanismi devono essere accessibili a tutta la comunità scientifica. Visite ai congiunti nelle zone arancioni e rosse? Allora, abbiamo messo da tempo la raccomandazione di non andare a trovare le persone non conviventi. Nelle zone rosse addirittura l’uscita di casa va motivata. Quindi le restrizioni sono modulate. Al di là del divieto, che è molto stringente per quanto riguarda le aree rosse, c’è sempre la raccomandazione anche nelle aree gialle di non andare in altre abitazioni dove si incontrano perone non conviventi e si creano situazioni di pericolo”.

“Autocertificazione? Nelle zone rosse se si esce di casa è necessaria l’autocertificazione. Quando invece parliamo di raccomandazione ovviamente, non c’è alcun bisogno di autocertificazione. Rispettando le regole faremo meno sacrifici in prospettiva”.

“Non ho mai detto di essere ottimista per Natale, non sto pensando a cene, feste, veglioni, abbracci tra amici. Ma sicuramente con queste restrizioni potremmo arrivare al Natale in maniera più serena”.

“Ci sarà permanenza nelle fasce per le varie regioni per almeno 14 giorni”.

conte-parla-con-mascherina
conte-parla-con-mascherina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui