Home Covid Studio Covid, dall’Australia: “Casi reali sono 6 volte maggiori a quelli riportati”

Studio Covid, dall’Australia: “Casi reali sono 6 volte maggiori a quelli riportati”

3395
22
laboratorio-tamponi
laboratorio-tamponi

Studio Covid – Dall’Australia gli scienziati analizzano uno studio sconvolgente sui casi reali. Le ultime notizie dal mondo sul coronavirus tutte le ultime notizie dell’ultim’ora aggiornate.

Un iceberg non ancora del tutto visibile.

Il numero reale di infezioni da Covid-19 è probabilmente molto più alto di quello che viene segnalato in molte nazioni in tutto il mondo.

Secondo una stima basata sull’analisi dei dati di Stati Uniti, Australia, Canada, Corea del Sud e 11 paesi in Europa – Italia inclusa – in media i casi reali sarebbero sei volte maggiori rispetto a quelli ‘censiti’.

Me se in Corea del Sud il numero effettivo di infezioni è risultato 2,6 volte superiore rispetto alle cifre riportate, in Italia i casi reali sarebbero ben 17,5 volte superiore a quello ufficiale.

Insomma, il nostro Paese è ben lontano dai primi posti quanto a capacità di tracciamento.

Lo studio, realizzato da un team di scienziati australiani e pubblicato su ‘Royal Society Open Science’, utilizza un nuovo modello, che avrebbe consentito ai ricercatori di prevedere il tasso di infezione “reale” per ciascun paese a partire dal dato dei decessi collegati a Covid-19.

Secondo i loro risultati, alla fine di agosto il tasso di infezione della popolazione era, in media, sei volte superiore ai casi segnalati.

Studio Covid, le analisi degli gli scienziati australiani

“A differenza delle infezioni segnalate sulla base dei test Rna, il backcasting non dipende dalla copertura o dall’efficacia dei regimi di test, che possono essere molto diversi”, scrivono gli autori. Ciò significa che questo metodo è molto più facile da usare a livello regionale, nazionale o anche internazionale.

Non solo. Secondo i ricercatori, il metodo risente meno delle differenze di tracciamento.

“Abbiamo analizzato le statistiche su quante persone erano morte a causa di Covid-19 in un determinato Paese. E poi abbiamo lavorato a ritroso per vedere quante persone avrebbero dovuto essere state infettate per arrivare a quel numero di morti”, afferma il data scientist Steven Phipps di Ikigai Research in Australia.

Alcune nazioni sono risultate più efficaci nel segnalare queste infezioni rispetto ad altre. In Corea del Sud, il numero effettivo di infezioni è risultato 2,6 volte superiore rispetto alle cifre riportate. Mentre in Italia il numero di casi reale sarebbe ben 17,5 volte superiore a quello ufficiale.

In generale, da marzo, i paesi di tutto il mondo sono migliorati nell’introdurre i test specifici. Così come nell’educare il pubblico sui sintomi e trovare modi sempre più accurati per rilevare e tracciare l’infezione.

Nonostante questo miglioramento, i numeri internazionali continuano a rimanere indietro rispetto alla realtà, sostengono gli autori.

Anche in Australia, che ha uno dei migliori livelli di rilevamento tra tutti i 15 paesi studiati, i ricercatori affermano che il tasso di infezione potrebbe essere ancora quasi cinque volte superiore a quanto riportato.

ricerca-vaccino-coronavirus
ricerca-vaccino-coronavirus

Fonte: Adnkronos

Articolo precedenteBassetti contro Crisanti: “Le sue parole sul vaccino anti Covid sono gravissime!”
Articolo successivoBill Gates Covid: “Ecco come sarà il mondo dopo la pandemia”

22 Commenti

  1. I found your blog web site on google and check just a few of your early posts. Proceed to keep up the superb operate. I simply additional up your RSS feed to my MSN Information Reader. In search of ahead to reading extra from you afterward!…

  2. I and my pals were actually reviewing the best solutions on the blog while suddenly developed an awful suspicion I never thanked the web site owner for those tips. Most of the men are actually so joyful to study them and already have truly been having fun with them. Appreciation for turning out to be indeed kind and for figuring out this sort of perfect areas most people are really desirous to know about. Our sincere regret for not expressing gratitude to sooner.

  3. I’ve been exploring for a bit for any high quality articles or blog posts on this kind of area . Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this website. Reading this info So i’m happy to convey that I’ve a very good uncanny feeling I discovered exactly what I needed. I most certainly will make certain to don’t forget this site and give it a glance on a constant basis.

  4. Excellent post. I was checking constantly this blog and I’m impressed! Very useful information specially the last part 🙂 I care for such information much. I was seeking this particular info for a very long time. Thank you and good luck.

  5. Do you mind if I quote a few of your articles as long as I provide credit and sources back to your
    weblog? My blog site is in the exact same area of interest as
    yours and my users would genuinely benefit from some of the information you present
    here. Please let me know if this alright with you. Thanks!

  6. We stumbled over here by a different website and thought I might check things out.
    I like what I see so i am just following you. Look forward to
    checking out your web page for a second time.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui