Home Covid Zaia deluso: “Il virus sta vincendo perché si è persa l’unita di...

Zaia deluso: “Il virus sta vincendo perché si è persa l’unita di marzo”

4843
0
zaia-perplesso
zaia-perplesso

Zaia deluso per cosa sta succedendo nelle ultime ore in Italia. Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, ha rilasciato una intervista ai microfoni de La Repubblica in merito alle ultime novità in Italia sul Covid. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

“Si è perso lo spirito della sfida comune,quello che ha segnato l’emergenza di marzo e aprile. Sul fronte ospedaliero stiamo tenendo, almeno in Veneto. È sul piano sociale che la situazione mi preoccupa, perché è lì che si consuma la vera battaglia“.

“È cambiato tutto rispetto alla prima ondata di primavera: il Covid non sembra più un problema della comunità, ma del singolo che viene contagiato, del paziente che finisce ricoverato. Siamo passati dal noi all’io. E così rischiamo di perdere la guerra all’epidemia”.

Zaia deluso dalla situazione Covid in Italia

“Veneto zona gialla? E’ da un lato un riconoscimento del nostro lavoro, dall’altro mi preoccupa che questo venga percepito come un messaggio per abbassare la guardia e darsi alle feste. Oggi abbiamo un numero assoluto di positivi di 3.200 circa. Ma facciamo 15 mila tamponi molecolari al giorno, più 10-15 mila rapidi: quasi trentamila”.

“Il 21 marzo, a un mese dalla scoperta del paziente zero a Vo, i positivi erano 412, ma facevamo solo 2.170 tamponi. Se ne avessimo fatti 30 mila, ci saremmo ritrovati con almeno seimila positivi al giorno. E poi, la seconda ondata da noi è iniziata l’8 ottobre e dopo un mese abbiamo 200 pazienti in terapia intensiva, a marzo dopo 30 giorni le terapie intensive erano 356, la metà”.

zaia-veneto
zaia-veneto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui