Home Covid Variante indiana Veneto, la famiglia presente Kumbh Mela sul Gange

Variante indiana Veneto, la famiglia presente Kumbh Mela sul Gange

1137
3
variante-indiana-veneto-famiglia-presente-kumbh-mela-gange
variante-indiana-veneto-famiglia-presente-kumbh-mela-gange

Variante indiana Veneto – Ecco cosa ha fatto la famiglia indiana residente in Veneto risultata positiva alla mutazione del virus. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo aggiornate in tempo reale 24 ore su 24 tutte le news ogni giorno.

Tra i cinque milioni accorsi sulle rive del Gange per il Kumbh Mela, uno dei più importanti pellegrinaggi induisti, c’era anche la famiglia di cittadini indiani residente a Villaverla, nel Vicentinoi primi ad aver contratto con certezza la variante indiana del Covid 19 in Italia. E c’è una grande probabilità che sia stato proprio quell’evento l’occasione di contagio. Sono stati oltre 1.700, infatti, i casi emersi, su oltre 200 mila test effettuati tra i pellegrini. Numeri che hanno indotto la Juna Akhara, la congregazione che gestisce l’evento religioso, a interromperlo precocemente già il 17 aprile. A quella data, però, i quattro vicentini erano già rientrati in Italia, con un volo atterrato il 7 aprile all’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo). Da lì avevano preso un taxi che li ha riaccompagnati fino a casa. Si tratta di un uomo di 42 anni, della moglie di 33 e dei figli di 9 e 6 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Variante indiana Latina, 300 positivi al Covid in comunità Sikh

Variante indiana Veneto, le parole del sindaco di Villaverla

Da quel giorno hanno rispettato strettamente il periodo di quarantena raccomandato, come sottolinea anche il sindaco di Villaverla, Ruggero Gonzo. «Si tratta di una famiglia molto integrata, residente in Italia da molti anni — fa sapere — si sono sottoposti al test in partenza e all’arrivo, il risultato è stato sempre negativo. Solo una settimana dopo, il 14 aprile, seguendo il protocollo dell’azienda sanitaria locale, si è scoperta la loro positività al Covid». Secondo quanto si apprende dalle indagini dell’Usl Pedemontana, che sta monitorando il caso, tutti e quattro stanno bene. Sul padre e sui figli è stata confermata la presenza della variante indiana. La madre, asintomatica, pur positiva al Covid, non sarebbe stata colpita dalla variante. Non trovano conferma, al momento, altri casi di variante indiana in provincia di Venezia.

variante-indiana-latina-rischio-focolaio-sikh
variante-indiana-latina-rischio-focolaio-sikh

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedentePetti pomodoro cinese? Maxi-sequestro per la truffa ai clienti
Articolo successivoPillola Pfizer Covid, quando sarà disponibile il farmaco anti virus

3 Commenti

  1. Nice post. I was checking continuously this blog and I am impressed!
    Extremely helpful info specifically the last part 🙂 I care for such info much.
    I was seeking this certain information for a long time.
    Thank you and good luck.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui