Home Covid Variante indiana Lazio, 23 passeggeri dall’India positivi al Covid

Variante indiana Lazio, 23 passeggeri dall’India positivi al Covid

731
2
variante-indiana-latina-rischio-focolaio-sikh
variante-indiana-latina-rischio-focolaio-sikh

Variante indiana Lazio – Il rischio elevato della Regione Lazio: si indaga sui 23 contagi dall’India. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo tutte le ultime news aggiornate in tempo reale.

Sono 23 i passeggeri risultati positivi al Covid e arrivati in italia ieri sera con il volo atterrato a Fiumicino proveniente da Delhi.

A bordo dell’aereo c’erano 211 passeggeri. Contagiati anche due membri dell’equipaggio.

Il volo è atterrato alle 21,15: a bordo c’erano 210 persone, tra cui 28 bambini e 3 neonati. Ad attenderle le Uscar guidate da Pier Luigi Bartoletti, per i tamponi antigenici rapidi, con il supporto della Protezione Civile e della Croce Rossa e sei box per il test rapido e uno per il molecolare: in ogni box c’erano un medico e un infermiere.

Cinquanta persone sono state poi trasferite per la quarantena di 10 giorni nelle caserme della Cecchignola, mentre gli altri in vari covid hotel, come lo Sheraton.

Le parole di D’Amato

“In 23 sono risultati positivi ai tamponi (percentuale positivi a bordo 9%). Sono risultati positivi anche due componenti dell’equipaggio. Siamo ora in attesa dei risultati del sequenziamento per la ricerca delle varianti da parte dell’Istituto Spallanzani. Tutte le persone risultate positive e i contatti stretti dei positivi sono stati inviati in un Covid Hotel per l’isolamento”. Questo ha spiegato l’assessore regionale alla Salute Alessio D’Amato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Variante indiana Latina, 300 positivi al Covid in comunità Sikh

Indagini, tracciamento e isolamento

Intanto nel Pontino si continua a lavorare per rintracciare e verificare l’isolamento di tutte le persone arrivate dall’India nelle scorse due settimane, soprattutto membri della comunità sikh che in zona conta almeno 30 mila presenze.

L’intensa ricerca che sta compiendo l’Asl di Latina dei circa 300 lavoratori giunti in zona nelle ultime due settimane sembra essere arrivata a un primo significativo risultato.

Oggi a Bella Farnia, nel comune di Sabaudia, verranno sottoposti a tampone 500 cittadini di nazionalità indiana e alcuni italiani residenti nell’area dell’ex Somal e i capi della comunità sikh hanno assicurato all’autorità sanitaria di aver individuato gli ultimi arrivati a Sabaudia e che oggi li porteranno a fare il controllo.

Gli stessi capi della comunità indiana hanno poi riferito all’Azienda sanitaria che forniranno gli elenchi di quanti sono arrivati di recente dall’India e che, come previsto dal provvedimento firmato dal ministro della salute Roberto Speranza, devono essere sottoposti a tampone e quarantena.

sikh-latina-comunità-indiana

Fonte: Repubblica

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui