Home Covid Intervista Bassetti: “Sono tutti idioti a non voler chiudere le scuole?”

Intervista Bassetti: “Sono tutti idioti a non voler chiudere le scuole?”

1580
0
intervista-bassetti-tagadà
intervista-bassetti-tagadà

Intervista Bassetti – Il Prof. Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova. Nonché Presidente della Società Italiana di Terapia Antinfettiva (SITA)Membro del comitato esecutivo del Piano Nazionale per lotta alla Resistenza-Antimicrobica (PNCAR) del Ministero, torna a parlare ai microfoni di La 7 nel corso del programma Tagadà in merito agli ultimi aggiornamenti sul Covid-19. Ecco le sue parole:

“Nelle zone rosse attualmente c’è poco meno di un lockdown di marzo. E’ la minima sopravvivenza di quel sistema produttivo che non si può fermare. Ho sentito di fermare le scuole, ma menomale che c’è stato un sussulto”

Intervista Bassetti, le parole del professore a Tagadà

Tutto il mondo non ha fermato le scuole, saranno mica tutti idioti? Se tutto il mondo non ha fermato le scuole, vorrà dire che non c’è una evidenza scientifica che dice che le scuole vanno fermate. O pensiamo che la Francia, come qualcuno ha detto, non capisca niente. Oppure non so che dire. Io ritengo che la Francia sia molto evoluta dal punto di vista sanitario. Se non hanno chiuso le scuole avranno le loro buone ragioni”.

L’idea è che purtroppo ci sia molto disordine. In qualche modo non abbiamo capito su che base, su quale numero, venga calcolato il colore delle zone. I dati a cui ci riferiamo sono quelli della settimana del 25 ottobre. Noi però ci troviamo al 6 novembre”.

“La situazione potrebbe essere migliorata per qualcuno e peggiorata per qualcun altro. Io credo che questa misura presa dal Governo sia una misura molto intelligente, che andava presa anche 3 settimane fa”.

“Quello che voglio dire è che prendere una misura per una regione intera, come la Lombardia ad esempio, non è corretto. Ciò che è giusto a Milano, non è giusto a Brescia o a Bergamo per dire. All’interno della Regione ci sono situazioni diverse. Situazioni per cui essere gialli è troppo poco o in altre dove essere rossi è troppo. Bisognerebbe conoscere il singolo RT delle città”.

covid-bassetti
covid-bassetti
Articolo precedenteIntervista Ricciardi: “Situazione drammatica. A Napoli serve lockdown. Niente cenoni a Natale”
Articolo successivoRoberto Mancini positivo al Covid: ecco come sta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui