Home Covid Coronavirus Crisanti: “Contagi reali sono il doppio! Dati falsati da test rapidi...

Coronavirus Crisanti: “Contagi reali sono il doppio! Dati falsati da test rapidi e misure insufficienti”

1781
17
crisanti-non-è-l'arena
crisanti-non-è-l'arena

Coronavirus Crisanti – Lancia l’allarme il professor Andrea Crisanti sull’emergenza coronavirus in Italia: le parole sulla situazione attuale. Le ultime notizie sul Covid dall’Italia e dal mondo tutte le ultime news aggiornate.

Il numero reale di positivi al coronavirus in Italia? La stima del report dei servizi segreti italiani secondo cui i contagi reali sarebbero circa il doppio di quelli rilevati “penso sia realistica. Secondo questa lettura dovremmo viaggiare intorno ai 30mila casi al giorno che è ragionevole, considerando anche il numero di decessi che abbiamo. Le persone che vengono a mancare infatti sono circa l’1.5-2% del totale degli infetti”. A dirlo è Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, ospite a “Buongiorno” su Sky TG24. Secondo Crisanti  “il numero di positivi dipende dal tipo di tamponi e la situazione è complicata dal numero dei test rapidi, che sono uno strumento di confusione di massa. La percentuale di positivi nei test rapidi è molto più bassa che nei molecolari, quindi questi test qualche problema ce l’hanno. Non si risolve il problema del controllo della trasmissione sul territorio con i test rapidi”.

“Con i tamponi a bassa sensibilità è tutto falsato”

“Il numero dei positivi – spiega Crisanti – dipende anche dal tipo di tamponi che si fanno: se si utilizza uno strumento a bassa sensibilità è chiaro che se ne perdono un po’. Se poi si conteggiano i tamponi fatti in farmacia e quelli fatti come strumento di agibilità sociale è chiaro che viene tutto falsato, perché tra questi la frequenza dei negativi è molto superiore rispetto ai tamponi fatti per cercare i contatti”.

“Misure non sufficienti per fermare il virus”

Perché i contagi non calano? “Non ci sono misure sufficienti per farli calare – risponde Crisanti – Abbiamo raggiunto un equilibrio tra la capacità del virus di trasmettersi e la nostra di bloccarlo e rimaniamo su questi livelli, in equilibrio”. E aggiunge: “Dipende dal risultato che si vuole raggiungere: se si vogliono mantenere le attività economiche in piedi e allo stesso tempo accettare un certo livello di trasmissione e pagare un prezzo di 500 morti al giorno, la cosa sta funzionando”. Per il docente di Microbiologia “le misure non si realizzano nel giro di 1-2 giorni. Serviva costruire un efficiente sistema di tracciamento e sorveglianza quando i numeri si erano abbassati. Questa cosa doveva essere fatta a maggio-giugno”.

“Blocco export vaccini Europa? Precedente pericoloso”

Crisanti non è d’accordo sull’eventuale blocco dell’export dei vaccini AstraZeneca ventilato dall’Europa. Per il docente sarebbe “un precedente pericoloso che si presta a misure speculari da altre nazioni. Qualsiasi atteggiamento protezionista ha sempre portato effetti relativi nelle relazioni tra Stati. Si giustificherebbe il comportamento degli Usa di bloccare l’export di Moderna o della Germania di bloccare l’export di Pfizer”.

“Monitoraggio Iss con Rt è macchinoso”

Crisanti esprime perplessita anche sul sistema di monitoraggio dell’Iss che determina la mappa a colori dell’Italia, a seconda del rischio di contagio. “Il sistema di monitoraggio con l’Rt dipende in gran parte dalla capacità di fare tracciamento e verificare l’inizio della sintomatologia. Questo non è facile da fare quando i casi sono molti – spiega – C’è poi un altro problema: l’Rt è un indice che ci dice quale è stata la trasmissione una settimana prima, quindi non fotografa la situazione attuale. Sarebbe stato meglio basarsi sull’incidenza, sul numero dei casi giornalieri. Questo valore permette di calcolare indirettamente l’Rt, è leggermente meno preciso però riflette la situazione attuale”. “Le Regioni – aggiunge Crisanti – si sono strenuamente battute contro l’utilizzo dell’incidenza per calcolare l’Rt, perché sull’incidenza non ci sono dubbi sull’interpretazione”.

contact-tracing-crisanti-google
contact-tracing-crisanti-google

Fonte: SkyTg24

Articolo precedenteAdelaide tennis, pubblico senza mascherina agli Australian Open 2021: l’Australia è Covid Free
Articolo successivoMirano – Nonno ruba dolci per i nipoti, i carabinieri lo graziano e gli pagano il conto

17 Commenti

  1. I’m not sure exactly why but this site iis loading very slow forr me.
    Is anyone else having this issue or is it a issue on my end?
    I’ll check back later on and see if tthe problem still exists.

  2. This is the right web site for everyone who wants to understand this topic.

    You understand a whole lot its almost hard to argue with you
    (not that I personally would want to?HaHa). You definitely put a fresh
    spin on a subject that’s been written about for a long time.

    Great stuff, just great!

  3. Attractive portion of content. I simply stumbled upon your site and in accession capital to assert that I get actually loved account
    your weblog posts. Any way I will be subscribing for your augment and even I fulfillment
    you get entry to constantly fast.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui