Home Attualità Lino Baseotto e Bruna Mariotto, omicidio-suicidio di fronte a nipote 13enne

Lino Baseotto e Bruna Mariotto, omicidio-suicidio di fronte a nipote 13enne

1267
0
lino-baseotto-bruna-mariotto-omicidio-suicidio
lino-baseotto-bruna-mariotto-omicidio-suicidio

Lino Baseotto e Bruna Mariotto – Terribile omicidio-suicidio a fucilate avvenuto a Spresiano: il tutto avanti agli occhi della nipote 13enne. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo aggiornate in tempo reale 24 ore su 24.

Protagonisti del terribile omicidio-suicidio avvenuto nella giornata di ieri 2 giugno a Visnadello di Spresiano, in provincia di Treviso, un pensionato 80enne e la nuora 50enne. Lino Baseotto e Bruna Mariotto avevano un rapporto conflittuale ormai da tempo. Il movente dell’omicidio sarebbe stata l’accesa discussione avvenuta per l’abbaiare dei cani dell’uomo. La 50enne avrebbe chiesto al cognato di porvi rimedio e la richiesta è sfociata in una terribile lite. Secondo le prime indiscrezioni, il tutto sarebbe avvenuto alla presenza della nipote 13enne dell’uomo, figlia della vittima.

Lino Baseotto e Bruna Mariotto, la dinamica dell’omicidio-suicidio

Lino Baseotto, con un fucile da caccia regolarmente detenuto, ha sparato alla donna nel giardino dell’abitazione per poi suicidarsi all’interno del capanno degli attrezzi. A lanciare l’allarme un passante che ha sentito le urla dei due. Ha immediatamente allertato il 112 e il 118 ma giunti sul luogo della tragedia, non hanno potuto fare altro che ricostruire la dinamica dell’omicidio-suicidio. La donna è stata colpita mentre stendeva i panni, probabilmente alle spalle secondo le prime ricostruzioni. Non è ancora chiaro il perché del suicidio: secondo alcune testimonianze, l’uomo si sarebbe ucciso schiacciato dal senso di colpa per quanto fatto. Amici e parenti dei due sono stati interrogati dagli inquirenti nonostante le motivazioni alla base della tragedia fossero già note. La storia ha lasciato sgomenta e incredula l’intera comunità che non ha mai assistito prima ad eventi simili.

La passione per la caccia e le armi

L’80enne deteneva legalmente il fucile da caccia con il quale ha sparato alla nuora. I suoi cani lo accompagnavano spesso durante le sue battute di caccia e più di una volta il loro abbaiare era stato motivo di discussione tra i due. Alla base del tutto, però, vi sarebbero questioni irrisolte che avevano deteriorato i rapporti già da diverso tempo.

lino-baseotto-bruna-mariotto-omicidio-suicidio
lino-baseotto-bruna-mariotto-omicidio-suicidio

Fonte: Fanpage

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui