Home Attualità Eros Ramazzotti: “750mila operai dell’industria musicale, hanno bisogno di nuove regole per...

Eros Ramazzotti: “750mila operai dell’industria musicale, hanno bisogno di nuove regole per il futuro”

4177
0
eros-ramazzotti-cappello
eros-ramazzotti-cappello

Eros Ramazzotti in prima linea per difendere i lavoratori del settore dello spettacolo. Ieri infatti in piazza Duomo, a Milano, sono spuntati 500 bauli schierati per denunciare silenziosamente la crisi nella quale versa il mondo dello spettacolo dallo scoppio della pandemia. 

Ultime notizie sulla protesta dei lavoratori della musica, dello spettacolo e del cinema e del teatro in piazza Duomo a Milano del 10 ottobre 2020.

Eros Ramazzotti e la protesta dei lavoratori del settore dello spettacolo

“Una protesta educata per l’apertura di un tavolo di discussione con i lavoratori dello spettacolo, abbandonati e senza tutela”.

“Oggi non ci sono le condizioni per poter ripartire in sicurezza, ma 750mila artisti, tecnici e organizzatori dell’industria musicale, hanno bisogno di nuove regole per riorganizzare il FUTURO. Eros”

Una protesta educata per l’apertura di un tavolo di discussione con i lavoratori dello spettacolo, abbandonati e senza…

Pubblicato da Eros Ramazzotti su Sabato 10 ottobre 2020

Come riporta Sky Tg 24, l’intento era quello di chiedere al Governo nuove regole che rendano sostenibili, anche a livello economico, la ripartenza di eventi, spettacoli e fiere.

Niente rumore, solo gli applausi di incoraggiamento che sono gli stessi che questi lavoratori sperano di tornare presto a sentire durante gli spettacoli dal vivo.

Dati alla mano, a livello mondiale si stima che circa il 95% degli eventi sia stato cancellato. Seguiranno aggiornamenti sul caso.

protesta-lavoratori-spettacolo-duomo-milano
protesta-lavoratori-spettacolo-duomo-milano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui