Home Covid OMS Covid: “Pandemia grave ma prepariamoci seriamente ad altre peggiori”

OMS Covid: “Pandemia grave ma prepariamoci seriamente ad altre peggiori”

2011
78
tampone-covid
tampone-covid

OMS Covid – Le dichiarazioni di Michael Ryan, capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, sulle pandemie. Le ultime notizie sul coronavirus tutte le ultime news dal mondo aggiornate 24 ore su 24.

Il coronavirus ha avuto un impatto devastante in tutto il mondo, ma l’Organizzazione mondiale della sanità avverte che potrebbero verificarsi pandemie peggiori, esortando il mondo a prepararsi “seriamente”.

“Questo è un campanello d’allarme”, ha detto ai giornalisti il capo delle emergenze dell’Oms, Michael Ryan, in un briefing a un anno da quando l’agenzia delle Nazioni Unite ha appreso per la prima volta della diffusione del nuovo virus in Cina.

“Questa pandemia è stata molto grave”, ha ammesso il capo delle emergenze dell’Oms.

Si è diffusa in tutto il mondo in modo estremamente rapido e ha colpito ogni angolo di questo pianeta, ma non è necessariamente la più grande.

Ryan ha sottolineato che mentre il virus è facilmente trasmissibile e uccide le persone, il suo attuale tasso di mortalità è ragionevolmente basso rispetto ad altre malattie emergenti, e ha avvertito che dobbiamo prepararci per qualcosa che potrebbe essere ancora più grave in futuro“.  

oms-covid-michael-ryan
oms-covid-michael-ryan

Fonte: SkyTg24

Articolo precedentePierluigi Reda morto sotto la doccia, le ultime parole: “Mamma ci sentiamo tra poco”
Articolo successivoSgarbi sul vaccino: “Io lo faccio ed ai no vax dico di stare attenti perchè passerete per untori”

78 Commenti

  1. […] Sono diverse le pandemie che potrebbero svilupparsi nei prossimi anni, e ripetuti gli allarmi delle autorità sanitarie e le raccomandazioni a prepararsi con adeguati piani pandemici (proprio quello che è mancato all’Italia…), ma alcune epidemie sono già tra noi. Non c’è solo l’influenza aviaria (arrivata anche nel sud della Francia) con i suoi differenti ceppi a preoccupare. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui