Home Covid Zona gialla rafforzata oggi, che cos’è e come funziona

Zona gialla rafforzata oggi, che cos’è e come funziona

1072
0
tavolini-bar
tavolini-bar

Zona gialla rafforzata – Il 7 e l’8 gennaio tutto il territorio italiano sarà in zona gialla rafforzata. Cosa significa? Rispetto alle regole della zona gialla che erano in vigore fino a prima delle festività natalizie, la novità principale riguarda l’impossibilità di effettuare spostamenti tra Regioni diverse.

Le regole introdotte dall’ultimo decreto ponte del governo varranno fino al 15 gennaio e prevedono misure uguali in tutta Italia fino al 10 gennaio, che poi cambieranno sulla base del monitoraggio settimanale dell’Iss e della nuova suddivisione in diverse fasce – gialle, arancioni e rosse – per Regione.

Dopo il 7 e l’8 con la zona gialla rafforzata, il 9 e il 10 tutta l’Italia sarà zona arancione. Da lunedì 11, invece, potrebbe cambiare la situazione delle singole Regioni con il monitoraggio settimanale e la conseguente ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza.

Zona gialla rafforzata, cosa si può e non si può fare

Nei giorni di zona gialla rafforzata resta il coprifuoco dalle 22 alle 5, mentre riaprono bar e ristoranti fino alle 18. Aperti anche negozi e centri commerciali fino alle 20.

Cosa prevede la zona gialla rafforzata
La zona gialla rafforzata prevede regole identiche a quelle pensate negli ultimi giorni prima delle festività natalizie, quando è scattato il divieto di spostamento tra Regioni, se non per i casi di ritorno alla residenza, al domicilio e all’abitazione o per motivi di lavoro, necessità e salute.

Spostamenti nel Comune
Gli spostamenti all’interno del proprio comune sono liberi e non devono essere giustificati attraverso l’autocertificazione, al contrario di quanto avvenuto nei giorni festivi. Le uniche regole da rispettare nel proprio comune durante gli spostamenti sono quelle riguardanti l’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare le norme sul distanziamento, evitando assembramenti.

Spostamenti tra Comuni
Sono consentiti anche gli spostamenti tra comuni diversi, purché si trovino all’interno della stessa Regione. Consentiti anche gli spostamenti in altri comuni per raggiungere le seconde case, ma sempre che si trovino nella stessa Regione.

Vietati gli spostamenti tra regioni
Saranno vietati gli spostamenti tra Regioni fino al 15 gennaio: non si potrà uscire né dai confini della propria Regione né da quelli delle Province autonome. Restano consentiti gli spostamenti fuori Regione per chi rientra alla residenza, al domicilio e all’abitazione.

Ristoranti e bar aperti
Bar e ristoranti saranno aperti, nei giorni di zona gialla rafforzata, fino alle 18. Poi resterà la possibilità di asporto fino alle 22 e di consegne a domicilio senza limiti di orario. Aperti anche negozi e centri commerciali fino alle 20.

Scuola
Riaprono anche le scuole, ma non tutte. Il 7 gennaio, infatti, è la giornata del rientro in classe per materne, elementari e medie. Tranne in Campania, Puglia e Calabria, dove il rientro è stato rinviato all’11 gennaio. Le scuole superiori non riaprono e proseguono con la didattica a distanza anche il 7 e l’8 gennaio, tranne per la provincia autonoma di Bolzano dove il rientro in classe è previsto il 7.

chiusura-bar-ristoranti-italia
chiusura-bar-ristoranti-italia

fonte: fanpage.it

Articolo precedenteBurioni si vaccina: “E’ un miracolo della scienza, ora basta ritardi”
Articolo successivoCrisanti riapertura scuole: “Apriamone una e aspettiamo 20 giorni per vedere cosa succede”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui