Home Covid Napoli zona rossa: 2 denunciati, venivano da un altro comune per comprare...

Napoli zona rossa: 2 denunciati, venivano da un altro comune per comprare dolci

1629
0
napoli-zona-rossa-pasticceria-asporto
napoli-zona-rossa-pasticceria-asporto

Napoli zona rossaPrimo giorno di zona rossa in Campania e a Napoli. Giornata che è coincisa con la domenica, da sempre giorno in cui le famiglie si riuniscono a pranzo insieme. Per questo in molti quest’oggi a Napoli non hanno rinunciato all’acquisto dei dolci in pasticceria, anche grazie al fatto che bar, ristoranti e pasticcerie sono comunque aperti fino alle 22 per l’asporto e delivery.

Il portale dell’ANSA riporta una notizia proveniente da Napoli dove si registrano i primi denunciati per aver eluso la zona rossa del proprio comune. Motivo? Acquistare dolci a Napoli. Ecco l’articolo riportato dall’ANSA:

“La prima domenica di Napoli da zona rossa e già due persone denunciate. Napoli si risveglia in zona rossa rispettando le regole – quasi tutti, la Polizia Municipale ha sanzionato due persone che dal Comune di Sant’Anastasia erano venute nel Borgo Vergini per comprare dolci – e non rinunciando al rito del caffè, ovviamente da asporto, con massicci controlli delle forze dell’ordine, e si lascia alle spalle l’ultimo sabato di ‘libertà’. Un sabato caratterizzato, dopo una giornata tranquilla, da folla in serata in diverse aree della movida e qualche tensione come nell’area pedonale del Vomero dove una 35enne è stata denunciata in stato di libertà dalla Polizia Municipale perchè sputava sui passanti”.

Napoli Zona Rossa, 2 denunciati per aver cambiato comune 

“Oggi poca gente in strada, qualcuno con il cane, tanti sportivi a correre e in bicicletta, anziani alcuni dei quali non hanno rinunciato al sorso di caffè con l’amico di sempre in una domenica particolare. I vigili, tra le varie zone, sono intervenuti in Piazza Vergini, nel centro città, per controllare l’afflusso in un’area normalmente gremita per l’attività di diversi esercizi commerciali”.

“La polizia municipale ha impiegato complessivamente oggi 150 unità e ha sequestrato anche un’ingente quantità di materiale recuperato da persone nei cassonetti dei rifiuti e pronto per essere esibito nei mercatini”.

napoli-zona-rossa-piazza-trieste-e-trento
napoli-zona-rossa-piazza-trieste-e-trento
Articolo precedenteRaggi Covid, arriva l’esito dell’ultimo tampone per la sindaca
Articolo successivoDe Luca da Fazio: “Intollerabile Di Maio, ha detto cose ignobili! Conte intervenga”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui