Home Covid Ministro Speranza annuncia: “Misure restrittive ancora per qualche mese”

Ministro Speranza annuncia: “Misure restrittive ancora per qualche mese”

1976
31
roberto-speranza-con-mascherina
roberto-speranza-con-mascherina

Ministro Speranza annuncia – “Questa è la prima grande sfida: non pensare di aver vinto, tenere altissimo il livello di attenzione e continuare con comportamenti corretti e misure restrittive che sono l’arma fondamentale per la nostra battaglia contro il virus ancora per qualche mese”.

Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza al webinar ‘A me il braccio please. Vaccinare contro il Covid-19 gli operatori sanitari’ organizzato dalla Federazione italiana medici pediatri (Fimp).

Ieri, ha affermato Speranza, “ho firmato delle ordinanze che riportano in arancione un pezzo significativo del nostro Paese e in Europa i dati della recrudescenza del virus sono molto significativi”. Il virus, ha avvertito, “continua cioè a circolare e continua ad essere un avversario molto temibile e purtroppo ancora per qualche tempo le misure di mitigazione e le regole sono e resteranno l’arma fondamentale con cui difenderci”.

Ministro Speranza annuncia, le parole sulla situazione Covid

Sulle vaccinazioni anti-Covid “siamo partiti con un ritmo molto determinato e ieri abbiamo superato le 500.000 vaccinazioni in Italia” ma “penso che siamo ancora all’inizio del percorso e le dosi di cui disponiamo sono ancora evidentemente limitate”, ha detto ancora il ministro della Salute. 

Il superamento delle 500mila vaccinazioni in Italia, ha detto il ministro, “credo sia un segnale importante e voglio esprimere gratitudine a tutte gli uomini e le donne del Servizio sanitario nazionale che ci hanno consentito di raggiungere questo primissimo risultato”.

“Penso – ha proseguito – che siamo ancora all’inizio del percorso e le dosi di cui disponiamo sono ancora evidentemente limitate, abbiamo solo due grandi aziende che sono state autorizzate prima all’immissione in commercio, Pfizer e BioNTech, e da qualche giorno Moderna”.

“Ci auguriamo solo che nel più breve tempo possibile altre aziende possano essere autorizzate a immettere in commercio il loro vaccino e dovremo essere poi veloci ad adattare ai nuovi numeri delle dosi disponibili la nostra macchina organizzativa e dentro quel passaggio sarà fondamentale il ruolo anche dei pediatri”.

In questa prima fase, ha sottolineato Speranza, “abbiamo chiesto al personale sanitario di essere in prima linea soprattutto per dare l’esempio, perchè vaccinarsi è fondamentale ed è la vera strada per uscire da questa mesi e da questa crisi così difficile e vedo in questo momento una risposta importante. Ciò è fondamentale per dare il buon esempio”.

speranza-parla-aula
speranza-parla-aula

fonte: ansa.it

Articolo precedenteLutto Papa Francesco, è morto il suo medico personale
Articolo successivoLorella Cuccarini malattia? Positiva al Covid si inventa la DAD ad Amici

31 Commenti

  1. Unquestionably imagine that that you said. Your favorite justification seemed tto be at the nett the easiest thig to take note of.
    I say to you, I definitely get irked while othr folks consider
    concerns that they just don’t know about. You contrlled
    to hit the nail upon the top as smartly as
    outlined out the whole thing withot having
    side effect , peopole could take a signal. Will probably be
    again to get more. Thanks

  2. I precisely desired to appreciate you again. I am not sure the things that I would’ve undertaken without these tricks discussed by you on such
    a field. This was the troublesome issue for me personally, nevertheless finding out a
    new professional tactic you resolved the issue made me to jump over contentment.
    I’m grateful for this support and as well , hope that you know what
    an amazing job your are undertaking teaching many others using your websites.
    I am sure you’ve never encountered all of us.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui