Home Covid Italia zona rossa per 8 giorni natalizi: nuova idea del Governo

Italia zona rossa per 8 giorni natalizi: nuova idea del Governo

4288
1
giuseppe-conte-mano-in-fronte-scrivania
giuseppe-conte-mano-in-fronte-scrivania

Italia zona rossa o arancione per gli 8 giorni natalizi festivi dal 24 dicembre al 31 dicembre. E’ questa la clamorosa idea partorita dalla riunione d’urgenza tra il premier Conte e i capi delegazione. Riunione partita questa sera alle ore 19:00 e terminata intorno alle 21:30. A riportare l’esito di questa riunione è l’edizione online di Repubblica in questo articolo che vi proponiamo di seguito:

“Una possibile nuova stretta in arrivo durante la settimana di Natale. ll governo sta valutando di intervenire con nuove misure più restrittive nei giorni da Natale a Capodanno, magari chiudendo ristoranti, bar e negozi”.

“Si sta pensando, infatti, a un irrigidimento delle norme anti contagio nei giorni festivi e prefestivi: l’idea sul tavolo è quella di rendere tutta l’Italia zona rossa o arancione nelle giornate più a rischio. Unica eccezione, una deroga agli spostamenti tra i piccoli comuni: a chi abita in città sotto i 5000 abitanti potrebbe essere data la possibilità di spostarsi anche fuori dal Comune entro i 30 chilometri”.

Italia zona rossa per 8 giorni natalizi l’idea del Governo

L’ipotesi, emersa al termine della riunione dei capi delegazione, è adottare norme omogenee in tutta Italia, con un irrigidimento delle disposizioni come avverrà in Germania, per evitare la terza ondata. Le immagini di quelli che il commissario per l’emergenza Arcuri ha definito “insopportabili assembramenti” nelle vie dello shopping in tantissime città, ma anche i 20mila contagi e i 500 morti al giorno e la decisione della cancelliera tedesca Angela Merkel di rompere gli indugi e varare il lockdown generale, spingono il governo a un cambio di passo che potrebbe concretizzarsi nelle prossime ore, con una serie di interventi mirati ad evitare che Natale e Capodanno si trasformino nel detonatore per la terza ondata del virus”.

“Per domani, infatti, è in programma una riunione tra i capidelegazione della maggioranza, il Cts e la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. L’incontro, su proposta dal capo delegazione dei Cinquestelle e  ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, ha l’obiettivo di fare il punto sulla situazione attuale dal punto di vista del rischio sanitario e capire se ci sono preoccupazioni particolari connesse al rischio di assembramenti in vista dei prossimi giorni”.

“Sembra così tramontare l’ipotesi di un possibile allentamento, tanto invocato dalle Regioni. Tutto governo, infatti, sembra voler sposare la linea dei rigoristi, i ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia che da tempo ribadiscono la necessità di evitare qualsiasi apertura per scongiurare la tanto temuta terza ondata tra gennaio e febbraio”.

natale-deroghe-dpcm-ecco-le-possibili-eccezioni
natale-deroghe-dpcm-ecco-le-possibili-eccezioni
Articolo precedenteDe Luca da Fazio: “In arrivo 10 mila morti senza comportamenti responsabili a Natale”
Articolo successivoConte sui vaccini: “Ci sarà graduale risveglio vita sociale”

1 commento

  1. I blog frequently and I seriously appreciate your
    information. This great article has really peaked my
    interest. I will take a note of your website and keep checking for new information about once per week.
    I opted in for your Feed as well.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui