Home Covid Covid Italia, riaperture a rischio anche con Rt1 sotto l’1

Covid Italia, riaperture a rischio anche con Rt1 sotto l’1

2371
1
duomo-durante-lockdown
duomo-durante-lockdown

Covid Italia – Allentare le restrizioni quando l’incidenza delle infezioni da Covid-19 è ancora alta può portare rapidamente a un nuovo picco dei casi e quindi dei ricoveri, anche se l’Rt è inferiore a 1.

A sostenerlo uno studio, basato sui dati della ‘prima ondata’ dell’epidemia, dei ricercatori di Fondazione Bruno Kessler (FBK), Istituto superiore di sanità (Iss) e Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro (Inail), appena pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States.

Covid Italia, uno studio sconsiglia le riaperture

Nella ricerca è stato usato un modello di trasmissione del virus per stimare l’impatto di diverse strategie per contrastarlo, introducendo anche la stima del rischio nei diversi settori produttivi in maniera innovativa.

I risultati di questa ricerca sono stati utilizzati per definire i possibili scenari a seguito delle riaperture della fase 2 e per definire i possibili scenari e interventi nella fase autunnale. Per quanto riguarda la tempistica con cui vengono riattivati i contatti sociali, la ricerca mette in evidenza che un anticipo prematuro delle riaperture può incidere notevolmente sull’andamento dell’epidemia.

sanificazione-palestra-covid
sanificazione-palestra-covid

fonte: repubblica.it

Articolo precedenteBonaccini annuncia: “Una 3° ondata non è esclusa. Pronti a vaccinare anche di notte”
Articolo successivoCTS Miozzo avverte: “Siamo in piena pandemia, curva non scende”

1 commento

  1. My spouse and I absolutely love your blog and
    find the majority of your post’s to be exactly what I’m
    looking for. Would you offer guest writers to write content in your case?
    I wouldn’t mind composing a post or elaborating
    on some of the subjects you write about here.
    Again, awesome website!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui