Home Covid Covid e calcio – Via libera per schierare in campo giocatori ancora...

Covid e calcio – Via libera per schierare in campo giocatori ancora positivi al Coronavirus

402
0
bombonera-stadio-vuoto
bombonera-stadio-vuoto

Covid e calcio – Le ultime notizie sul coronavirus e lo sport più popolare al mondo e la scelta, dibattuta, di far giocare giocatori ancora positivi al virus.

Ma spieghiamo bene la situazione.

Il Boca Juniors, squadra di Buenos Aires (insieme ai rivali storici del River Plate), ha fatto una richiesta particolare in vista della Copa Libertadores.

Covid e calcio – Via libera da CONMEBOL E Ministero della Salute, il Boca potrà schierare i giocatori ancora positivi al tampone

Una decisione a dir poco clamorosa dal Sudamerica.

Per la trasferta di Copa Libertadores ad Asunciòn, in Paraguay, contro il Libertad, il Boca potrà schierare giocatori positivi al Covid-19.

CONMEBOL e Ministero della Salute paraguayano hanno stabilito i termini della sopracitata decisione.

Per le istituzioni coinvolte la carica virale riscontrata nei tamponi è troppo bassa per comportare rischi di contagio.

La decisione presa dalla federazione sudamericana rischia di creare un precedente storico.

Intanto i rivali del Libertad sono estremamente irritati per la curiosa decisione, tanto da minacciare il ricorso in tribunale.

Il Boca Junior proprio ad inizio mese ha dovuto fronteggiare il focolaio esploso durante il ritiro del club.

Ben 18 calciatori, di cui 10 con sintomi, risultavano positivi al nuovo coronavirus.

Il rischio che la partita si potesse non giocare è stato immediatamente alto, tanto che tutti si aspettavano un rinvio della stessa.

La decisione, invece, è stata presa, anche se il condizionale è d’obbligo: la partita si dovrebbe giocare il 18 settembre.

Dibattiti, incredulità e polemiche. Queste sono state le reazioni del calcio sudamericano, e non solo.

A rendere questa scelta ancor più incredibile è il fatto che più della metà dei contagiati del Boca non si sia ancora negativizzato.

Nonostante ciò i giocatori positivi potranno, grazie alla scelta della federazione, viaggiare e giocare a causa dell’osservazione dei 14 giorni di quarantena, oltre alla bassa carica virale dei loro tamponi.

Covid e calcio – Il comunicato del Libertad contro la decisione

“Il Libertad esprime la sua totale indignazione, ripudio e assoluta preoccupazione per il trattamento differente e di favore nei confronti di queste persone a scapito della salute dell’intera popolazione paraguayana. Ha scritto la squadra avversaria del Boca in un comunicato.

“Nelle prossime ore intraprenderemo le azioni legali pertinenti a salvaguardare la salute e la vita stessa non solo dei membri del club, ma di tutti coloro che risiedono in Paraguay, che hanno seguito le norme e meritano rispetto”.

dirigenti-federazione-conmebol
dirigenti-federazione-conmebol
Articolo precedenteStudenti del Lazio in alcune classi senza banchi almeno per un altro mese e mezzo
Articolo successivoScuola – Azzolina, Lega presenta mozione di sfiducia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui