Home Covid Bimba 11 anni Covid, ricoverata in rianimazione al Sant’Orsola di Bologna: non...

Bimba 11 anni Covid, ricoverata in rianimazione al Sant’Orsola di Bologna: non ha altre patologie

1536
2
ospedali-covid-ricoveri
ospedali-covid-ricoveri

Bimba 11 anni Covid – La notizia del ricovero in gravi condizioni all’ospedale Sant’Orsola di Bologna per la bambina positiva al coronavirus. Le ultime notizie aggiornate in tempo reale dall’Italia e dal mondo tutte le ultime news.

Una ragazza giovanissima, di appena 11 anni, è ricoverata in rianimazione al Sant’Orsola per le conseguenze del Covid. Un caso che preoccupa i sanitari perché non si tratta, come era accaduto in passato, di un bambino con gravi patologie pregresse. E neanche con una particolare storia clinica. In questo caso ufficialmente non sono presenti co-morbidità, cioè altre malattie. Si tratta di un caso di Coronavirus su un soggetto sano, poco più che una bambina. Ed adesso versa in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva pediatrica, dove ha dovuto essere anche intubata.

La piccola paziente è stata trasferita da fuori provincia perché il Sant’Orsola è uno dei pochi ospedali attrezzati con la rianimazione pediatrica. I casi di coronavirus sui bambini sono stati diversi nell’ultimo anno, ma il ricovero era sempre collegato a particolari storie cliniche o patologie pregresse. In questo caso è stata rilevata la presenza di un batterio durante gli esami molto appofonditi cui la paziente è stata sottoposta, ma non si sa questa sia stata una concausa della grave infezione o invece una conseguenza. Non si può sapere, in poche parole, se il batterio abbia contribuito a debilitare il fisico della piccola paziente, che poi ha visto il Covid aggravarsi, oppure se il batterio è stato preso dopo il Covid, perché appunto il fisico era debilitato dal virus.

Bimba 11 anni Covid, in aumento il contagio tra i più giovani

La notizia era cominciata a circolare tra i genitori delle scuole medie, ma molti avevano pensato o avevano voluto sperare che si trattasse di una “fake news”, per convicere anche i più riottosi della necessità di prendere le precauzioni contro il contagio. Invece purtroppo anche al Sant’Orsola questa ondata così violenta che sta investendo la città ha presentato delle situazioni finora inedite.

Il contagio tra gli adolescenti e tra i ragazzi delle scuole elementari e medie è la vera novità di questa ondata. Ed in Regione è stata segnalata più volte dalle autorità sanitarie. Pochi giorni fa l’Emilia ha diffuso i dati che vedono un aumento del 23% dei contagi tra i ragazzi in età scolare nelle ultime due settimane. Probabilmente l’impatto delle varianti si è tradotto anche in un contagio più veloce tra i bambini. Il che poi porta anche ad alcune situazioni sintomatiche, con il decorso imprevedibile che questa malattia presenta.

Durante la prima ondata, i piccoli sono stati i meno colpiti e anche i meno esposti al virus, tra lockdown e chiusura delle scuole fin dal 23 febbraio del 2020. Con questa seconda ondata invece hanno dovuto convivere con l’aspetto più duro della contagio. Il rischio che la malattia si aggravi fino a conseguenze come appunto il ricovero in terapia intensiva.

Notizia dell’ultim’ora di oggi 26 febbraio 2021 è la decisione della Regione Campania, con il presidente Vincenzo De Luca, di chiudere tutte le scuole.

ambulanza-italia
ambulanza-italia

Fonte: Repubblica

2 Commenti

  1. Woah! I’m really enjoying the template/theme of this blog.
    It’s simple, yet effective. A lot of times it’s
    hard to get that “perfect balance” between superb usability and visual appearance.
    I must say you’ve done a great job with this.
    In addition, the blog loads extremely quick for me on Opera.
    Excellent Blog!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui