Home Attualità Truffa dark web, dosi di vaccino fino a 1000 dollari

Truffa dark web, dosi di vaccino fino a 1000 dollari

1428
8
truffa-dark-web
truffa-dark-web

Truffa dark web – La truffa del vaccino anti Covid sul dark web: dosi vendute fino a 1000 dollari con palesi metodi truffaldini. Le ultime notizie di attualità sul coronavirus tutte le ultime news dal mondo e dall’Italia.

La Polizia Postale sta monitorando le truffe sul dark web che riguardano la vendita illegale di dosi di vaccino. E dalle polizie straniere arrivano anche segnalazioni di vendita di dosi contraffatte. Fenomeno ancora più pericoloso.

”Abbiamo visto che sul dark web ci sono offerte di vendita di vaccini e stiamo monitorando attentamente – spiega all’Adnkronos il direttore del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, Nunzia Ciardi – Un fenomeno che balza agli occhi sotto il profilo della truffa. In sintesi chi acquista e paga queste dosi poi non si vede recapitare nulla. Vengono proposte dosi di vaccino a vari prezzi, fino a 1.000 dollari per una dose. Poi per contrattare ci si sposta sulle app di messaggistica”.

Le indagini sul dark web sono molto complesse, spiega Ciardi, ”non è semplice infatti individuare chi propone la vendita, visto che queste zone del web sono caratterizzate da un anonimato molto spiccato”.

”Inoltre – sottolinea Ciardi – ci sono arrivate segnalazioni da qualche polizia straniera su vaccini contraffatti, anche se non siamo a conoscenza di sottrazioni alle aziende produttrici. Se ne deduce che in questo caso il rischio è ancora maggiore, perché non si sa cosa possano contenere queste dosi”.

Truffa dark web sul vaccino, i consigli della Polizia Postale

Il direttore della Polizia Postale rivolge quindi un appello ai cittadini. ”Ricordiamo a tutti che il vaccino è gratuito e che ci si deve affidare solo a circuiti ufficiali – dice Ciardi – I cittadini non devono rivolgersi a canali pericolosi come il dark web. Si rischia nella migliore delle ipotesi di cadere in una trappola”.

Ciardi sottolinea poi che, a prescindere dai vaccini, ”c’è un fenomeno pandemico dei cyber reati”. Cioè ‘‘un aumento del numero dei reati informatici che è un effetto collaterale ulteriore della pandemia’‘.

”Il web in questo momento è per la criminalità l’unico terreno favorevole – spiega – La percentuale di incremento dei reati sul web nei primi 11 mesi del 2020 è di oltre il 400%. I nostri dati sono quelli che in assoluto registrano una crescita maggiore ma ciò che è veramente preoccupante non è la crescita quanto la dimensione della crescita”.

polizia-postale
polizia-postale

Fonte: Adnkronos

Articolo precedenteMarito padrone a Torino, botte e minacce per sottomettere moglie e figlia
Articolo successivoChiusura imprese – Protesta a Roma: un cartello con scritto “Basta” in ogni negozio

8 Commenti

  1. I?¦ll right away grab your rss feed as I can not find your e-mail subscription hyperlink or e-newsletter service. Do you’ve any? Please permit me realize in order that I may just subscribe. Thanks.

  2. I must express some appreciation to this writer for bailing me out of this type of trouble. Right after checking through the the net and meeting thoughts which are not powerful, I figured my life was done. Existing devoid of the answers to the problems you have sorted out all through your entire article is a crucial case, as well as ones which might have badly affected my career if I hadn’t encountered your site. That mastery and kindness in handling a lot of stuff was very useful. I don’t know what I would have done if I hadn’t come across such a thing like this. It’s possible to at this point relish my future. Thanks so much for this specialized and results-oriented guide. I won’t be reluctant to suggest your web sites to any individual who would need assistance about this situation.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui