Home Attualità Surbo, arrestato Angelo Giorgi: dopo anni di abusi si intrufola in casa...

Surbo, arrestato Angelo Giorgi: dopo anni di abusi si intrufola in casa della ex proprio l’8 marzo

1394
21
donna-picchiata
donna-picchiata

Surbo – L’arresto del 45 enne Angelo Giorgi nel comune di Surbo: dopo anni di abusi ad una donna ecco cos’ha fatto proprio l’8 marzo. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo aggiornate in tempo reale 24 ore su 24.

Anni di molestie prima che una donna di Surbo, nel Leccese, decidesse di denunciare l’ex amante. Angelo Giorgi aveva più volte seguito la ragazza dal 2018 fino al 2021 e più volte aveva cercato di contattarla. La donna aveva deciso di interrompere la relazione extraconiugale, così lui aveva iniziato a perseguitarla. L’aveva minacciata, ingiuriata e tormentata fino alla notte scorsa, quando l’uomo si è introdotto nell’abitazione della malcapitata e le ha rotto lo smartphone.

Una relazione, quella tra i due, che sembra sia durata nel tempo. Lei poi aveva deciso di interrompere quella relazione extraconiugale e lui non aveva voluto accettare quel no. Attraverso minacce, ingiurie e vessazioni di ogni tipo aveva cercato di renderle la vita impossibile, dopo aver capito che la donna non sarebbe tornata indietro dalla sua decisione. L’incubo è durato quattro anni e nonostante una denuncia, l’uomo è riuscito comunque a introdursi nottetempo nella sua abitazione come ultimo atto di un copione tetro e inquietante. La sua ira, fortunatamente, non sembra averla presa di mira, ma si è sfogata contro oggetti quali il suo cellulare. L’ennesima forma di violenza, ma fortunatamente le ha risparmiato la vita.

La donna ha chiamato i carabinieri e soltanto gli agenti hanno potuto placare la sua ira e tirarlo fuori dall’appartamento. Il 45enne era entrato in piena notte e aveva dato sfogo alla sua rabbia, spaventando la donna a più riprese. Lei è riuscita a contattare il 112 che in breve tempo è intervenuto presso l’abitazione presa di mira. Gli agenti lo hanno fermato, cacciato dall’appartamento dell’ex amante e accompagnato presso la propria abitazione. Angelo Giorgi è attualmente agli arresti domiciliari.

automobile-carabinieri
automobile-carabinieri

Fonte: Fanpage

Articolo precedenteDiscorso Draghi videomessaggio: “Emergenza Covid peggiora, ognuno faccia sua parte”
Articolo successivoPapa Francesco in Iraq: “Lì dopo tanti mesi mi sono sentito di rivivere”

21 Commenti

  1. First off I want to say excellent blog! I had a quick question that I’d like to ask if you do
    not mind. I was interested to find out how you center yourself and
    clear your thoughts before writing. I’ve had a difficult time clearing my
    thoughts in getting my ideas out. I truly do enjoy writing however it just seems like the first 10 to
    15 minutes are usually lost just trying to figure out how to
    begin. Any suggestions or hints? Thanks!

  2. Hiya! I know this is kinda off topic however I’d figured I’d ask.
    Would you be interested in trading links or maybe guest authoring a blog post or vice-versa?
    My website covers a lot of the same topics as
    yours and I feel we could greatly benefit from each other.
    If you’re interested feel free to send me an e-mail.
    I look forward to hearing from you! Fantastic blog by the way!

  3. Have you ever considered creating an ebook or guest authoring on other blogs? I have a blog based on the same topics you discuss and would really like to have you share some stories/information. I know my subscribers would appreciate your work. If you’re even remotely interested, feel free to send me an e mail.

  4. I have been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts in this sort of house . Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this website. Reading this information So i’m satisfied to exhibit that I have a very excellent uncanny feeling I came upon just what I needed. I most undoubtedly will make certain to don’t overlook this site and provides it a look on a constant basis.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui