Home Attualità Nicola Mina, si paga il funerale e si uccide a 28 anni...

Nicola Mina, si paga il funerale e si uccide a 28 anni il giorno prima del suo processo

1969
0
bara-funerale
bara-funerale

Nicola Mina – Ascoltando le parole di chi gli è stato accanto, nell’ultimo periodo, emerge la figura di un ragazzo fragile. Si potrebbe quasi dire vicino al punto di rottura, a causa di un’inquietudine che si portava dentro – alimentata da paure, dolori, offese continue sui social – che, alla fine, l’ha sopraffatto. Tra poco più di un mese, il 22 maggio, Nicola Mina avrebbe compiuto 29 anni.

Invece pochi giorni prima di Pasqua, e a ridosso della prima udienza del processo che lo vedeva alla sbarra per tentato omicidio nei confronti di un venditore ambulante, si è tolto la vita lasciando un intero paese, San Pietro di Cadore, sotto choc. 

Nicola Mina, comunità sotto choc per quello che è successo

Ci ha lasciato un ragazzo di 28 anni che doveva essere aiutato – commenta il suo avvocato Danilo Riponti – Non voglio dire capito. Il gesto lo aveva fatto ma bisognava capire cosa c’era dietro». Una tragedia che ha lasciato senza parole la sorella, i genitori e i nonni.

Un gesto premeditato. Da quanto riportano fonti investigative sembra che, a inizio marzo, Nicola Mina si fosse pagato il funerale, avvenuto proprio in questi giorni. Una decisione che ha scavato nella sua anima per quasi un mese. Poteva essere salvato? È una domanda che, al momento, perde senso e significato. Il suo malessere era cominciato molto prima quando, spiega l’avvocato Riponti, «abbiamo voluto guardarlo senza umanità». 

simbolo-lutto
simbolo-lutto

fonte: ilmessaggero.it

Articolo precedenteRiapertura Italia, arriva l’annuncio del Ministro Gelmini
Articolo successivoCrisanti contro Ema: “AstraZeneca solo a over 60? Scelta allucinante”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui