Home Covid Matteo Salvini: “Nuove restrizioni? Non terrorizziamo gli italiani”

Matteo Salvini: “Nuove restrizioni? Non terrorizziamo gli italiani”

842
0
salvini-riapertura-si-rischia-di-morire-di-alienazione
salvini-riapertura-si-rischia-di-morire-di-alienazione

Matteo Salvini – Le dichiarazioni del leader della Lega su nuove eventuali restrizioni anti Covid: ecco le sue parole a riguardo. Le ultime notizie dall’Italia e dal mondo aggiornate in tempo reale 24 ore su 24.

Matteo Salvini non vuole saperne di nuove restrizioni. Non che qualcuno le stia seriamente ipotizzando, o almeno non si pensa certo di tornare immediatamente alla zona rossa, arancione o qualcosa di simile. Sicuramente la variante Delta fa paura, e obbliga il governo e le istituzioni a prendere delle contromisure urgenti. Al momento, però, l’attenzione è concentrata fuori dall’Italia, verso l’estero. Si riflette su quarantene per chi arriva da alcuni Paesi, e non su misure restrittive sul territorio nazionale. Non si parla neanche di tornare a indossare la mascherina all’aperto, mentre si guarda con grande attenzione all’incidenza nelle diverse Regioni, per capire quali territori potrebbero rischiare di passare in zona gialla.

Matteo Salvini: “Inimmaginabile ipotizzare zone arancioni o rosse”

Il segretario della Lega, intervistato da Affaritaliani.it, ha spiegato di aver sentito Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni, oltre che governatore leghista del Friuli Venezia Giulia: “Le Regioni non sono ancora state contattate dal governo – ha spiegato Salvini – Auspico buon senso”. Il senatore ha sottolineato che “la situazione negli ospedali è sotto controllo”, perciò “è giusto mantenere massima cautela, ma oggi è inimmaginabile ipotizzare zone arancioni o rosse”.

Salvini ha parlato anche della campagna di vaccinazione, che “sta procedendo” e ha spiegato di augurarsi che “possano arrivare presto molte altre dosi”. Critico, invece, sui parametri decisionali per le restrizioni: “Credo che qualsiasi decisione non andrebbe presa solo in base al numero dei contagi – ha aggiunto –. Fortunatamente i tassi di ospedalizzazione e di mortalità sono molto bassi e quindi, semmai, si dovrebbe tener conto dell’occupazione dei letti negli ospedali”. Ad esempio, oggi in Friuli Venezia Giulia “le terapie intensive occupate per Covid sono solo due”. Salvini ha richiamato tutti a “prudenza e buon senso”, ma “non terrorizziamo gli italiani”. E ha concluso: “Niente panico e nessun allarmismo”.

idrossiclorochina-salvini
idrossiclorochina-salvini

Fonte: Fanpage

Articolo precedentePoliclinico San Donato, 75enne accoltella medico e gli lesiona arteria femorale
Articolo successivoGreen pass per ristoranti e cinema, Figliuolo: “Buona idea!”