Home Curiosità Tigre del Bengala al guinzaglio in un centro commerciale

Tigre del Bengala al guinzaglio in un centro commerciale

474
0
tigre-del-bengala-centro-commerciale
tigre-del-bengala-centro-commerciale

Tigre del Bengala in un centro commerciale? Sembrerebbe impossibile, vero?

Non si tratta di un particolare evento organizzato per qualche documentario.

Girare con il proprio animale domestico in un centro commerciale… non farebbe notizia, se l’animale in questione non fosse una tigre del Bengala.

Scena ai limiti dell’assurdo quella che hanno visto e vissuto i clienti di un centro commerciale di Polanco, quartiere chic di Città del Messico.

Tigre del Bengala, il cucciolo della specie in via d’estinzione al guinzaglio con la padrona

Ancor più curioso è il fatto che al guinzaglio ci fosse un cucciolo di Bengala, specie in via d’estinzione e, quindi, estremamente protetta.

Il felino veniva portato in giro da una giovane ragazza bionda come fosse un cagnolino con pettorina e guinzaglio.

Inevitabile, ovviamente, attirare l’attenzione e gli sguardi di tanti passanti che, per fortuna, hanno “rubato” qualche scatto della tigre, postandolo sui social.

La foto ha, dunque, iniziato a circolare sui social, finendo per arrivare nelle mani delle forze dell’ordine messicane.

Come si legge sulla pagina Facebook del Corriere della Sera, la prima a denunciare l’accaduto è stata un’utente di Twitter, tale Zaira M., che è anche riuscita a rintracciare ulteriori immagini “dell’uscita shopping” dell’esemplare sui social della proprietaria.

In Messico la legge sugli animali esotici è particolare: è consentito possederne ma è obbligatorio il loro mantenimento “in condizioni di isolamento che garantiscano l’incolumità della società civile”.

Tale normativa, in ogni caso, vieterebbe la possibilità di farsi un giro ai grandi magazzini con un cucciolo di tigre.

A maggior ragione se si tratta di una specie protetta, come quella del Bengala.

Anche in Messico, infatti, è vietato acquistare tigri bengalesi, dato che la legge tutela ugualmente le specie protette.

Con circa 2500 esemplari al mondo, infatti, il felino del Bengala è tra le specie più a “rischio estinzione” del globo.

Impossibile dunque che la “padrona” che ci girava nel centro commerciale fosse in possesso di autorizzazioni e permessi.

La ragazza, però, avrebbe affermato sui social che l’acquisto sia avvenuto in maniera regolare e che la tigre non sia effettivamente bengalese.

Le forze dell’ordine non avrebbero creduto a tale versione ed avrebbero già provveduto a trasferire il cucciolo in una struttura protetta.

tigre-bengala-cucciolo-con-guinzaglio-con-ragazza
tigre-bengala-cucciolo-con-guinzaglio-con-ragazza

Articolo precedenteTravis Scott e McDonald’s, collaborazione stellare che ricorda quella di Michael Jordan
Articolo successivoZangrillo su Berlusconi: “A marzo-aprile Berlusconi sarebbe morto a causa del Covid”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui