Home Covid Prof Ricciardi sicuro: “Lockdown subito a Milano e Napoli o non avremo...

Prof Ricciardi sicuro: “Lockdown subito a Milano e Napoli o non avremo un Natale normale”

2384
0
prof-ricciardi
prof-ricciardi

Prof Ricciardi lancia l’allarme sul Natale. Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l’emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma, è intervenuto ad Agorà su Rai 3. Ecco le sue parole riportate dal sito del Messaggero:

“Io non parlerei di Lombardia, ma per esempio di Milano. Non parlerei di Campania, ma parlerei di Napoli e di alcune aree metropolitane, comincerei a preoccuparmi per Roma. Sicuramente il Piemonte è un’altra area. Io farei degli interventi mirati rafforzando le decisioni nazionali, ma purtroppo in questa fase chiudendo alcune attività in maniera chirurgica”.

Prof Ricciardi si espone sui lockdown a Milano e Napoli

“In generale le misure prese vanno bene per tutto il Paese. Ma ci sono delle aree dove la curva esponenziale dei contagi è talmente forte che per evitare che tra due settimane vengano prese d’urgenza» altre misure è assolutamente necessario farlo ora”.

“Più che di regioni parlerei di aree specifiche del Paese, e credo che questa fase debba essere caratterizzata da interventi mirati, proporzionati quasi chirurgici”. 

“La situazione – prosegue Ricciardi è preoccupante perché di fatto l’epidemia soprattutto in alcune aree del Paese ha cominciato a crescere in modo esponenziale e questo, come abbiamo imparato dai mesi precedenti, significa che dopo un certo punto il raddoppio dei casi si ha ogni due o tre giorni. Tu ti puoi trovare a inizio settimana con mille casi e alla fine delle due successive con 3-4-5 mila casi”.

Ricciardi e la previsione sul Natale

“Il Natale dipende da quello che decidiamo in questo momento. È in questo momento che si prepara il Natale. Io ritengo che certi lockdown mirati vadano fatti subito, non bisogna aspettare Natale. Un’epidemia si combatte con i comportamenti delle persone e con il tracciamento, ma quando vai oltre 10-11mila casi non riesci più a tracciarli i contagi e allora devi contenere». 

«In certe aree, la situazione è tale che tu devi fare un lockdown. Mirato, ma deve essere fatto. Se noi prendiamo tempestivamente, adeguatamente, proporzionatamente le misure giuste, avremo un Natale quasi normale”.

“Se invece temporeggeremo e non le prenderemo, vedremo nelle prossime due settimane un aumento esponenziale dei casi soprattutto in alcune aree del Paese. E poi dovremo prendere delle decisioni durissime molto più tardi e servirà molto più tempo. Oggi bastano magari due settimane, ma quando si va più avanti, due settimane non bastano più”.  

ricciardi-protezione-civile-conferenza
ricciardi-protezione-civile-conferenza
Articolo precedenteCecchi Paone avverte: “Conte ha voluto prepararci a quello che succederà tra 15 giorni”
Articolo successivoNina Zilli positiva al Covid: “Vi consiglio di non uscire più”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui