Home Covid Commissario Arcuri: “I primi vaccini in Italia a fine gennaio”

Commissario Arcuri: “I primi vaccini in Italia a fine gennaio”

2288
0
commissario-arcuri-microfono
commissario-arcuri-microfono

Commissario Arcuri e l’annuncio sui vaccini – “Confidiamo di poter vaccinare i primi italiani alla fine di gennaio. Un milione e 700mila nostri cittadini”.  Lo ha detto il commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri.  ‘Il vaccino sarà disponibile non da domani né da subito per tutti”- ha aggiunto Arcuri, per il quale “servono misure non uniformi come quelle che sono state introdotte”.

“Ci sono regioni dove si avvertono i primi segni di raffreddamento dell’epidemia e altre dove la situazione resta critica e bisogna intervenire ancora per contribuire a raffreddare la crescita dei focolai”.  Sull’arrivo dei vaccini in Italia “confidiamo di avere il target” delle prime persone da vaccinare e su questo aspettiamo “il piano del ministero”.

Commissario Arcuri e l’annuncio sui vaccini

Gli italiani verranno vaccinati in funzione della loro fragilità e della loro potenziale esposizione al virus – ha spiegato il Commissario – Le persone che lavorano negli ospedali saranno tra le prime a cui bisogna somministrare i vaccini così come le persone più anziane e che sono più fragili dovranno arrivare prima di quelle più giovani”.

Sono 37.978 i nuovi contagi da coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 636.  Il totale dei casi individuati da inizio epidemia sale così a 1.066.401, mentre i morti sono ora 43.589. In un singolo giorno non si registrava un numero così alto di vittime dal 6 aprile scorso, anche in quel caso furono 636.

commissario-arcuri
commissario-arcuri

fonte: ansa.it

Articolo precedenteGiuseppe Conte: “Pandemia richiede decisioni difficili e sacrifici importanti”
Articolo successivoEffetti lockdown, Santobono: “Convulsioni da videogiochi nei bambini aumentate in quarantena”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui